The Mau Store

Sito per appassionationati di Anime, Manga, Figure

Il finale di Great Teacher Onizuka: ecco le due versioni

Cosa succede nel finale di Great Teacher Onizuka? Il protagonista è riuscito a diventare il più grande insegnante della Giappone? Scopriamo gli eventi accaduti alla fine di questa storia, nata dalla mente di Toru Fujisawa. Vi anticipo già che il finale del manga è diverso da quello della serie anime.

Di cosa parla il manga Great Teacher Onizuka

Per chi non lo conosce, faccio qui una breve presentazione dell’opera.

“Great Teacher Onizuka” (letteralmente “grande insegnante Onizuka”, abbreviato in GTO) nasce come manga nel 1997 e viene serializzato sulla rivista Weekly Shōnen Magazine di Kodansha. Con oltre 50 milioni di copie “Great Teacher Onizuka” è tra le serie manga più vendute (fonte Wikipedia).

La storia si concentra sul ventiduenne Eikichi Onizuka, che diventa insegnante in una scuola media privata, la Holy Forest Academy di Tokyo. Il manga è una continuazione delle precedenti serie di Toru Fujisawa “Shonan Junai Gumi” e “Bad Company”, entrambe incentrate sulla vita di Onizuka prima di intraprendere la carriera dell’insegnamento.

La serie anime in 43 episodi, prodotta dallo studio Pierrot, approda sulla tv giapponese nel 1999. In Italia arriva nel 2003 sulla rete MTV ed ottiene un grandissimo successo.

Eikichi Onizuka è un delinquente ex membro di una gang di motociclisti. Si inserisce nel mondo della scuola per un motivo davvero frivolo: avvicinarsi alle ragazze adolescenti ed essere circondato da donne. Tuttavia col tempo il suo obiettivo evolve in qualcosa di più nobile: si impegna a migliorare la vita dei suoi studenti, aiutandoli a superare le difficoltà personali, sociali e scolastiche. Utilizza metodi non convenzionali e spesso discutibili ma efficaci per entrare in contatto con i giovani problematici e guadagnare la loro fiducia.

Attraverso le sue esperienze, Onizuka dimostra che la vera essenza dell’insegnamento va oltre i semplici risultati scolastici, enfatizzando l’importanza di comprendere e supportare gli studenti come individui.

Perché ci sono due conclusioni diverse in Great Teacher Onizuka

Come vi dicevo all’inizio ci sono due finali, uno della serie anime e uno del manga. La diversità è dovuta al fatto che il manga si è concluso nell’aprile 2002. La messa in onda della serie anime invece è avvenuta tra il 1999 e il 2000. Lo studio Pierrot ha quindi dovuto creare un finale aperto, non sapendo come si sarebbe effettivamente concluso il manga. Per la precisione l’anime si ferma al volume 13 capitolo 106 del manga. Vediamo ora cosa succede nello specifico nei due finali.

Il finale di Great Teacher Onizuka del manga

Nel finale del manga GTO, Eikichi Onizuka se la deve vedere con la preside Misuzu Daimon e il suo gruppo di “Angeli”, un gruppo di studenti che lavorano come agenti sotto copertura. Il loro scopo è risolvere i problemi della scuola con mezzi estremi ed eliminare gli elementi scomodi nel personale e negli studenti. Tra questi Angeli vi è Sho Shibuya, intenzionato a far fuori fisicamente il professor Onizuka.

Nell’ultimo capitolo del manga il protagonista è ricoverato in ospedale e addirittura viene dichiarato morto per alcuni secondi. Situazione che getta nel delirio più totale la studentessa Urumi, che si taglia i polsi per suicidarsi, dato che non sopporta il pensiero di vivere senza di lui. Fortunatamente, essendo in ospedale, viene prontamente soccorsa.

Onizuka torna in vita improvvisamente dopo aver sentito che la sua scuola è in fiamme: l’autore del gesto è il membro della gang degli Angel, Sho Shibuya, che non sopporta che la direttrice Misuzu Daimon abbia preso le parti di Onizuka. Dentro alla scuola sono rimaste intrappolate proprio la direttrice e la professoressa Nao Kadena, che quindi rischiano la vita.

Eikichi fa un balzo, rompe il vetro della finestra della stanza e salta dal terzo piano; ruba una moto e corre verso la scuola per salvarla ancora una volta.

Nelle ultime scene vediamo l’inizio di un nuovo anno scolastico con la festa di istituto. Gli studenti, che inizialmente avevano trattato con disprezzo e ostilità Onizuka, ora lo supportano pienamente e non attendono altro che rivederlo in cattedra. Tanto da aver realizzato un cartellone all’entrata dell’istituto con il protagonista seduto che fuma una sigaretta e dietro di lui il vice direttore con atteggiamento minaccioso!

Il finale di Great Teacher Onizuka della serie anime

Nel finale aperto della serie anime (episodio 43) assistiamo ad una riunione del consiglio d’amministrazione. La questione scottante e tragica all’ordine del giorno è il suicidio della studentessa Mizuki, rimasta incinta di un docente, Noboru Saito.

Si scoprirà poi che Saito era davvero innamorato di Mizuki ma aveva dovuto rifiutarla sotto la pressione del consiglio di amministrazione. Inoltre Saito viene trovato agonizzante dopo essere stato accoltellato. Tutti pensano che la colpevole sia Miyabi, migliore amica di Mizuki e desiderosa di vendetta.

Onizuka prende le parti di Miyabi e cerca di sistemare la situazione ma il suo comportamento viene malvisto dalla scuola che progetta di cacciarlo. Il super prof arriva addirittura a dichiararsi colpevole dell’accoltellamento del professor Saito, pur di scagionare Miyabi.

Nel frattempo Saito si sveglia dal coma e dichiara che non è stato accoltellato ma che il suo è stato un gesto di suicidio dovuto alla disperazione per la morte della sua amata.

Nelle scene finali Onizuka fugge dalla polizia, credendo di essere ancora ricercato. Qualche tempo dopo lo vediamo che fa l’insegnante in California! E in Giappone la professoressa Azusa Fuyutzuki sembra attendere il suo ritorno con grande impazienza. Risulta evidente che Azusa è innamorata di Onizuka anche se nel manga e nell’anime non c’è una risoluzione definitiva della loro relazione romantica.

Se la storia di Eikichi Onizuka vi appassiona e volete continuare a seguire le vicende del professore più strampalato del Giappone, sappiate che ci sono anche un midquel e un sequel, rispettivamente “GTO: Shonan 14 Days” e “GTO: Paradise Lost”. Entrambi sono disponibili in formato manga.

L’episodio del bacio tra Ryo Saeba e Kaori in City Hunter
In arrivo la movie The Rose of Versailles con Lady Oscar
error: Content is protected !!
Torna in alto