The Mau Store

The Mau Store
Blog per appassionati di anime, manga, fumetti e mondo nerd

I 7 stregoni più forti di Jujutsu Kaisen: la nostra classifica

Quali sono gli stregoni più forti di Jujutsu Kaisen? Sicuramente molti diranno che il protagonista Yuji Itadori è il più invincibile. Ma nel web i pareri divergono e non tutti lo considerano il più forte. In questa nostra classifica personale raccogliamo un po’ di idee e stiliamo un elenco crescente degli stregoni più potenti del manga e anime di Gege Akutami. Per ogni personaggio consideriamo alcuni fattori: l’appartenenza ad una famiglia legata alla stregoneria, il percorso di studio e addestramento (concluso o meno e con che risultati), la forza fisica, gli strumenti e le armi usate, l’apporto personale e originale alla manipolazione delle maledizioni e alla creazione di nuove tecniche.
Ecco di seguito la nostra classifica dei 7 stregoni più forti di Jujutsu Kaisen.

I 7 stregoni più forti di Jujutsu Kaisen

7. Yuki Tsukumo

Yuki è uno dei quattro stregoni jujutsu di grado speciale. E qui facciamo una precisazione: gli stregoni di Jujutsu Kaisen vengono classificati in base ad una scala che va da quattro a uno. Quattro è il grado più basso che viene dato agli studenti appena entrano nella scuola. In più c’è un grado speciale. Questa scala non misura solo la forza degli stregoni ma anche degli spiriti maledetti, degli oggetti maledetti e degli strumenti maledetti. La scala non è sempre precisa ma serve come guida e punto di riferimento per i presidi delle scuole: ad esempio grazie ad essa si stabilisce che una maledizione è di grado 2 e quindi si inviano stregoni di grado 2 a combatterla. Ecco tutti i gradi della scala: grado 4, grado 3, semi-grado 2, grado 2, semi-grado 1, grado 1, grado speciale 1, grado speciale.

Il Grado Speciale 1 comprende stregoni che operano al di fuori del sistema scolastico ma sono a livello 1. Il grado speciale invece comprende stregoni di potere e forza distruttiva immensi. Oltre a Yuki Tsukumo, gli altri sono Suguru Geto, Satoru Gojo, Yuta Okotsu, Sukuna.

Yuki Tsukumo è uno stregone speciale un po’ fuori dai ranghi: non vuole sottomettersi alle regole della scuola e il suo obiettivo è sterminare totalmente le maledizioni dal mondo in completa autonomia. Ha doti eccezionali nell’utilizzare la sua tecnica innata, le tecniche di barriera ed espansione del dominio, nonché il combattimento ravvicinato con le arti marziali. Possiede un’immensa energia maledetta, è in grado di aggiungere massa virtuale a se stessa e al suo shikigami Garuda e sa impiegare la tecnica maledetta inversa per curarsi.

6. Kinji Hakari

Kinji è uno studente del terzo anno ma è stato sospeso per essersi scontrato con le autorità. E’ il gestore del Gachinko Fight Club, un luogo dove si svolgono combattimenti clandestini di stregoni. Secondo Satoru Gojo, Kinji ha abilità tali da poterlo superare. E’ abile nel combattimento ravvicinato corpo a corpo, dispone di energia illimitata e usa la maledizione inversa per curare automaticamente qualsiasi ferita, cosa che lo rende immortale. Attraverso l’espansione del suo dominio utilizza una tecnica innata collegata al pachinko (gioco d’azzardo giapponese).

5. Suguru Geto/Kenjaku

Suguru Geto è uno stregone di grado speciale. Inizialmente faceva parte della scuola Jujutsu assieme a Satoru Gojo, ma fu cacciato per il suo utilizzo spropositato e improprio delle maledizioni. Inoltre ha dimostrato un odio profondo per i non stregoni, prefigurando un mondo senza di essi. Successivamente ai fatti del film “Jujutsu Kaisen 0: Jujutsu High”, nel corpo di Suguru Geto entra Kenjaku, un antico stregone che vive da oltre mille anni trasferendosi da un individuo all’altro. Quindi le abilità di Suguru Geto si sommano a quelle di Kenjiaku. La sua tecnica consiste principalmente nell’assorbire gli spiriti maledetti che affliggono le persone e utilizzarli a proprio piacimento. Fuori dalla scuola ha raccolto un seguito di fedeli e una quantità enorme di maledizioni, diventando così la più grande minaccia per la scuola di Jujutsu. La sua tecnica suprema si chiama Uzumaki: con essa può mettere insieme quattromila maledizioni e lanciarle sotto forma di attacco.

4. Yuji Itadori/Ryomen Sukuna

Al quarto posto della nostra classifica c’è il protagonista di Jujutsu Kaisen, Yuji Itadori. Questa posizione è merito di Ryomen Sukuna, lo stregone nero di grado speciale che è entrato accidentalmente nel suo corpo. Yuji non ha una capacità innata, ma riesce a manipolare quella di Sukuna. Le loro abilità infatti non si sovrappongono completamente, perché Yuji controlla e utilizza spesso a proprio vantaggio le tecniche e abilità di Sukuna. Altre volte è Sukuna a prendere il sopravvento. Oltre ad essere un grande combattente corpo a corpo e ad avere un’innata resistenza al veleno, Yuji impara presto a manipolare le maledizioni e ad usare la tecnica del Black Flash per quattro volte di seguito: questa tecnica consiste in una distorsione spaziale e in un aumento della potenza dei colpi.

3. Tengen

Tengen, chiamato anche Sommo Tengen o La Stella, è uno stregone immortale, rinchiuso per sua volontà nelle Tombe del Corridoio Stellare per rinforzare le barriere a protezione delle scuole dei Jujutsu e del Giappone. Fu lui (originariamente una donna) a fondare le scuole di stregoneria e a predicarla. Ogni 500 anni ha bisogno di fondersi con un essere umano (queste vittime sacrificali vengono chiamate Ventri del Fluido Astrale) per evitare che il suo potere si evolva in qualcosa di malefico e pericoloso per l’umanità. Il suo potere consiste nel creare barriere potentissime, infinite e circolari, contrarie al moto rettilineo del tempo, in grado di perforare qualsiasi altro dominio. Inoltre è un saggio che conosce tutte le tecniche di stregoneria esistenti.

2. Satoru Gojo

Al secondo posto del podio della nostra classifica mettiamo il coprotagonista Satoru Gojo. E’ uno degli stregoni più potenti della serie ed è di grado speciale; capace di utilizzare una molteplicità di tecniche e di disporre di una quantità illimitata di energia maledetta. Ciò gli consente di espandere il proprio dominio più volte al giorno, di attivare un dominio in pochi decimi di secondo e di combinare energia negativa e positiva. Tra le sue varie tecniche ricordiamo la tecnica inversa (per curare e rigenerare se stesso), Black Flash per aumentare la potenza dei colpi, Limitless per manipolare l’energia maledetta a livello atomico, Infinito per far rallentare il tempo. E’ il primo membro della sua famiglia in quattrocento anni ad avere sia la tecnica dei Sei Occhi che la tecnica maledetta Illimitata. Conosce inoltre molte altre mosse che derivano dalla combinazione o dalla variazione delle principali e dimostra una straordinaria attitudine all’apprendimento.

1. Yuta Okkotsu

Vediamo ora chi c’è al primo posto della nostra classifica dei 7 stregoni più forti di Jujutsu Kaisen. Sul podio abbiamo messo Yuta Okkotsu, un personaggio secondario della serie ma protagonista del film Jujutsu Kaisen 0: Jujutsu High. E’ uno stregone di grado speciale che discende da Michizane Sugawara, uno dei tre antichi spiriti vendicativi, ed è un lontano parente del clan Gojo. In un primo momento non è in grado di controllare i suoi poteri ed è perseguitato dallo spirito maledetto di una sua amica d’infanzia, Rika Orimoto. Dopo essere entrato all’Istituto di Arti Occulte di Tokyo arriva a padroneggiare Rika. La quale è in realtà una maledizione da lui stesso lanciata alla sua amica d’infanzia. Yuta ha in sé più energia maledetta di qualsiasi essere umano (energia illimitata); sa usare la tecnica maledetta inversa e la replicazione delle tecniche altrui. La maledizione di Rika si manifesta sotto le spoglie di un mostro bianco dalle fattezze maschili. Essa funge da deposito per le armi e le tecniche maledette di Yuta. Le armi principali utilizzate sono una katana e una braccio meccanico d’acciaio. Nonostante il suo livello di addestramento non sia completo, dimostra di saper apprendere con facilità. Lo stesso Satoru Gojo ha ammesso che Yuta può superarlo.

error: Content is protected !!
Torna in alto