The Mau Store

The Mau Store
Blog per appassionati di anime, manga, fumetti e mondo nerd

In che ordine guardare I Cavalieri dello Zodiaco

Non sapete in che ordine guardare I Cavalieri dello Zodiaco e vi spaventa la mole di produzioni che riguardano questa saga? Sappiamo bene che sui Saint Seiya c’è molto da guardare e da leggere: manga, adattamenti anime, film, spin off, sequel, live action. Di seguito vi diamo alcuni suggerimenti per vedere per la prima volta questa serie o per recuperarla.

1. La serie TV “I Cavalieri dello Zodiaco” (1986)

Se volete scoprire come è nata questa saga di successo internazionale, dovete per forza tornare agli anni ‘80. Nel 1986 esce infatti la prima serie TV intitolata semplicemente “I Cavalieri dello zodiaco” in 114 episodi, prodotta dalla Toei Animation. E’ la trasposizione animata del manga “Saint Seiya – I Cavalieri dello zodiaco” in 28 volumi di Masami Kurumada. In Italia arriva nel 1990 e viene trasmessa su Odeon Tv. Questa serie è divisa in tre parti (Santuario, Asgard, Poseidone). Ripercorriamo questi tre archi narrativi.

I. La saga del Grande Tempio (Il Santuario delle dodici case)

I primi 73 episodi iniziano con la Guerra Galattica a Nuova Luxor, una serie di scontri per decretare il vincitore della Sacra armatura d’oro del Sagittario. Il torneo non arriva a conclusione, perché un gruppo di Cavalieri Neri ruba l’armatura d’oro con l’intento di consegnarla ad Arles, il Gran Sacerdote di Atene. Pegasus e gli altri cavalieri di bronzo (Andromeda, Sirio, Cristal, Phoenix) ingaggiano una lotta per recuperarla e restituire il Grande Tempio di Atene a Lady Isabel (la reincarnazione moderna della dea Atena).

Ma per raggiungere e sconfiggere il Gran Sacerdote devono affrontare i Cavalieri d’oro nei loro templi, le cosiddette Dodici Case dello Zodiaco. Alcuni di loro si rivelano alleati, mentre altri sono fedeli ad Arles. I Cavalieri di bronzo devono fare presto, perché la vita di Lady Isabel è in pericolo: è stata colpita da una freccia di Betelgeuse e solo Arles sa come salvarla.

II. La saga di Asgard

Asgrad è la seconda tranche della serie animata del 1986 e conta 26 episodi. Viene prodotta a seguito del successo dei primi 73 episodi. La Toei Animation si cimenta in una vicenda nuova, non presente nel manga.

Qui Pegasus e gli altri cavalieri di bronzo affrontano la sacerdotessa di Odino, Hilda di Polaris, e i suoi sette cavalieri di Asgard. La sacerdotessa è desiderosa di conquistare Atene. Tuttavia la sua malvagità è dovuta all’influsso dell’anello del Nibelungo, donato volutamente da Poseidone (Nettuno) per scatenare la guerra e sconfiggere Lady Isabel/Atena. Quest’ultima si ritroverà al freddo di Asgard a pregare il dio Odino al posto di Hilda, per evitare che i ghiacci si sciolgano e le terre vengano sommerse. Pegasus e gli altri devono sbrigarsi a spezzare l’influsso malefico che tiene soggiogata Hilda.

III. La saga di Nettuno

L’ultima tranche di episodi (15 in totale) inizia con la ricerca di Lady Isabel, rapita da Nettuno. Anche stavolta la vita della dea Atena è in pericolo, perché la giovane viene imprigionata in una colonna che sorregge i mari del mondo. Pegasus e gli altri devono affrontare i sette Generali degli Abissi, abbattere le colonne dei sette mari e giungere alla colonna di Nettuno per salvare Atena.

2. Il sequel del 2002 “Hades”

La terza parte del manga di Masami Kurumada, Hades, viene trasposta in serie animata nel 2002 (vi ricordo che Asgard non è presente nel manga, quindi Hades è la terza parte del fumetto dopo le saghe di Santuario e Poseidone).

Non viene considerata una vera e propria serie a puntate, bensì una serie OAV, per un totale di 31 episodi usciti nel corso di sette anni, tra il 2002 e il 2008. In Italia sono stati pubblicati in DVD da Yamato Video nel 2008. Gli OAV sono raggruppati in tre parti: Santuario (episodi 1-13), Inferno (episodi 14-25), Elisio (episodi 26-31).

I fatti iniziano dopo la sconfitta di Nettuno/Poseidone, con il risveglio del dio degli Inferi, Ade, e l’avvio di una nuova guerra sacra tra lui e Atena. Ade schiera in campo i defunti Cavalieri d’oro, che per l’occasione indossano armature nere chiamate Sùrplici. Stavolta Atena scende in campo con la sua armatura e combatte a fianco di Pegasus e compagni. I quali dovranno cimentarsi in un viaggio nell’Oltretomba per affrontare direttamente il dio degli Inferi.

3. I cinque film OAV dei Cavalieri dello Zodiaco

Abbiamo appena visto in che ordine guardare I Cavalieri dello Zodiaco per quanto riguarda le serie animate. Ma ci sono anche cinque film OAV, che sono usciti a cavallo delle produzioni animate. Potete guardarli al termine della serie completa oppure durante, facendo attenzione a come si collocano a livello temporale.

I. La dea della discordia (1987)

Questo primo lungometraggio di 45 minuti intitolato “La dea della discordia”, (lo trovate anche con il nome di “Il sacro guerriero”) è uscito nel 1987 e può essere considerato uno spin-off. In quell’anno la serie della Toei Animation era arrivata alla prima tranche di episodi (1-73), riguardante il Santuario. Potete quindi guardare “ La dea della discordia” dopo il 73esimo episodio, prima di Asgard. Qui il nemico da sconfiggere è Eris, la dea della Discordia, assieme ai cinque Cavalieri Ombra.

II. L’ardente scontro degli dei (1988)

Possiamo considerare questo film di 46 minuti come uno prequel alla serie di Asgard. E’ uscito infatti nel marzo 1988, mentre la serie di Asgard venne messa in onda un mese dopo. Lo trovate anche con il nome di “La sanguinosa battaglia degli dei”. Qui il nemico è Balder (Dolvar), sacerdote del dio Odino ad Asgard.

IV. L’ultima battaglia (1989)

“L’ultima battaglia” (alias “I combattenti dell’ultima guerra sacra”) in 45 minuti ci presenta l’angelo degli Inferi, Lucifero, assieme ai redivivi Apollo, Nettuno e Discordia. Pegasus e gli altri, per difendere Atena, si scontrano con loro e con i demoni degli Inferi. Sicuramente un film da guardare dopo la tranche di episodi di Nettuno e prima della tranche di episodi su Hades.

V. Le porte del paradiso (2004)

Il quinto OAV, di 85 minuti, fa attendere i fan per ben 15 anni. I villain della pellicola sono più di uno: la dea Artemide, sorella maggiore di Atena; gli angeli Icaro, Teseo, Odisseo; il dio Apollo. Potete guardare questo film dopo la serie di Hades.

Altre produzioni sui Cavalieri dello Zodiaco

Se riuscirete a guardare la serie anime e i film, potrete ritenervi alquanto soddisfatti. Ma se non ne avete ancora abbastanza potete cimentarvi in queste produzioni più recenti.

The Lost Canvas (2009)

The Lost Canvas è una serie OAV prequel alla serie animata anni ‘80. Tratta dall’omonimo manga di Shiori Teshirogi, affronta la vicenda della Guerra Sacra tra Hades e Atena del XVIII secolo. Prodotta dalla TMS Entertainment, è divisa in due stagioni di 13 episodi ciascuna. Tuttavia non è conclusa, in quanto si ferma a circa metà del manga.

Saint Saiya Omega (2012)

Se sentite parlare della serie Omega, sappiate che si tratta di un sequel spin-off prodotto dalla Toei Animation ma è inedito in Italia. Nei suoi 97 episodi narra le vicende avvenute 10 anni dopo la guerra contro Ade. I protagonisti sono Saori Kido, reincarnazione di Atena, e Kouga, il nuovo Saint Seiya di Pegasus. Il nemico da sconfiggere stavolta è il dio Marte.

La leggenda del Grande Tempio (2014)

E’ una produzione in CGI (computer generated imagery) della Toei Animation in 93 minuti, uscita nelle sale cinematografiche, anche sulla scia del successo di Space Pirate Captain Harlock del 2013. Viene considerato il sesto film OAV dopo “Le porte del paradiso” (2004); in realtà si tratta di un remake della serie anni ‘80, con diverse libertà su trama e character design dei personaggi. Quindi niente di nuovo a livello di prosieguo di trama o di vicende.

Soul of Gold (2015)

Serie di 13 episodi sottotitolati in italiano, spin-off della serie animata degli anni ‘80. Protagonisti sono i dodici Cavalieri d’oro. L’ambientazione è Asgard e temporalmente si colloca durante la discesa dei Cavalieri di Bronzo nei campi Elisi per la battaglia contro Hades.

Saintia Sho (2018)

Spin-off di 10 episodi con protagoniste le ancelle della Dea Atena. Si basa sul manga “I Cavalieri dello zodiaco: Saintia Sho – Le sacre guerriere di Atena” del 2013.

Saint Seiya – I Cavalieri dello Zodiaco (2019)

Rifacimento in computer grafica della Saga dei Cavalieri dello Zodiaco di coproduzione nippo-americana in 24 episodi. I fatti narrati sono quelli della famosa serie storica. La prima stagione è andata in onda su Netflix, mentre la seconda stagione la trovate sulla piattaforma Crunchyroll. E’ stata recentemente annunciata una terza stagione che andrà in onda sempre su Crunchyroll.

I Cavalieri dello Zodiaco – Knights of the Zodiac (2023)

Film live action di 112 minuti con Tomek Bagiński alla regia. Per Pegasus/Seiya è stato scelto l’attore nippo-americano Mackenyu. La trama ripercorre quella classica della serie anni ‘80 con alcune variazioni. E’ chiaramente inteso come primo film di una serie.

error: Content is protected !!
Torna in alto