The Mau Store

Sito per appassionationati di Anime, Manga, Figure

In che ordine guardare la serie anime Fate? Da dove iniziare?

Decidere in che ordine guardare la serie anime Fate non è semplice. Molti suggeriscono di iniziare dalla visual novel; tuttavia, si tratta di un’opera interattiva e non tutti hanno tempo e voglia di affrontare questo tipo di visione.

Di seguito ti offriamo alcuni consigli su come seguire al meglio questa serie, senza perdersi nulla della trama. Prima però facciamo una breve presentazione dell’opera, che vi servirà per capire meglio in che ordine guardare la serie anime Fate.

Come nasce la saga di Fate

Fate/Stay Night è una visual novel del 2004 prodotta da Type-Moon. L’autore è Kinoko Nasu, le illustrazioni sono di Takashi Takeuchi. Per chi non lo sa, una visual novel o romanzo visivo è un videogioco, dove l’utente può partecipare attivamente allo sviluppo di una storia. Oltre a leggere e guardare le immagini infatti il giocatore ha la possibilità di scegliere tra percorsi di trama differenti (chiamati “route”) e arrivare a finali alternativi.
Fate/Stay night ha tre percorsi: Fate, Unlimited Blade Works e Heaven’s Feel.

In molti siti vi verrà consigliato di guardare l’anime in ordine cronologico di uscita. Invece l’ordine che noi suggeriamo di seguire è questo.

In che ordine guardare la serie anime Fate

1. Fate/Stay night: Unlimited Blade Works (2014)

La serie “Fate/Stay night: Unlimited Blade Works” del 2014 è prodotta dallo studio Ufotable e si concentra sulle vicende della seconda route della visual novel Fate, intitolata “Unlimited Blade Works”. È composta da 26 puntate più un prologo.

Attenti però a non confondere questa serie con il film omonimo del 2010 intitolato “Fate/Stay night: Unlimited Blade Works film”, diretto da Yūji Yamaguchi e prodotto dallo Studio Deen.

La serie del 2014 ha come protagonista l’eroina Rin Tohsaka, che diventa il principale amore del protagonista Shiro Emiya. Questo è il secondo adattamento di Fate: il primo risale al 2006 ed è a cura dello Studio Deen. Molti fan della serie consigliano di non partire dalla serie del 2006 ma di iniziare con questa del 2014, per una motivazione esclusivamente tecnica e narrativa. La qualità dei disegni e la trama risultano infatti meglio strutturati.

2. Fate/Zero (2011)

Fate/Zero è una serie del 2011 che si configura come un prequel, a cura dello studio Ufotable. Si tratta dell’adattamento animato della serie di light novel di Gen Urobuchi e Kinoku Nasu. È suddiviso in un due stagioni, rispettivamente di 13 episodi la prima e 12 episodi la seconda.

Perchè la scelta di guardare Fate/Zero per secondo, nonostante sia un prequel? Molti sostengono ci siano alcuni spoiler delle serie successive, quindi è meglio prenderne visione in un momento successivo.

Gli eventi della trama si svolgono dieci anni prima degli eventi di Fate/Stay night e riguardano la quarta guerra del Santo Graal. Le famiglie Einzbern, Tohsaka e Matou sono in lotta fra loro per impossessarsi del Santo Graal, un oggetto magico in grado di realizzare qualunque desiderio. I personaggi della serie combattono affiancati dagli spiriti del passato, maghi, sicari, religiosi e spiriti di eroi defunti, che riescono a manifestarsi con un corpo fisico e prendono il nome di “servant”. Tutti elementi che si trovano nelle produzioni di Fate e che qui vengono mostrate fin dalla loro origine.

3. Fate/Stay Night: Heaven’s Feel

“Fate/Stay Night: Heaven’s Feel” è una trilogia di film del 2017, 2019, 2020 a cura dello studio Ufotable. Si concentra sul terzo percorso di Fate/Stay night dal titolo “Heaven’s Feel”. Considerata una capolavoro, questa trilogia mostra le vicende del protagonista Shiro e dell’eroina Sakura Matou.

I titoli dei tre film sono i seguenti:
Fate/stay night: Heaven’s Feel – I. Presage Flower (2017)
Fate/stay night: Heaven’s Feel – II. Lost Butterfly (2019)
Fate/Stay Night: Heaven’s Feel – III. Spring Song (2020)

4. Fate/stay night (2006)

Per ultimo, tra i nostri suggerimenti sull’ordine in cui guardare la serie anime Fate, mettiamo la serie Fate/stay night del 2006. Si tratta della prima serie televisiva a cura dello studio Deen, di 24 episodi. Si concentra principalmente sulla rotta-percorso principale “Fate”.

Il protagonista è Shiro Emiya, impegnato nella quinta guerra del Santo Graal assieme alla sua servant Saber. In questa produzione troviamo alcuni spoiler di Unlimited Blade Works ed Heaven’s Feel. Quindi meglio visionarla per ultima.

5. Fate/stay night: Unlimited Blade Works (2010)

Se ancora non ne hai abbastanza, guarda il film del 2010 “Fate/stay night: Unlimited Blade Works” di cui abbiamo parlato al punto uno. Questa pellicola si concentra sul secondo percorso della visual novel “Unlimited Blade Works”. Alcuni fan suggeriscono di guardare questo film di soli 10 minuti anche prima della serie del 2006, perché la resa grafica è migliore e si guarda più velocemente.

Torna in alto